domenica 13 luglio 2008

NOTIZIARIO

 

aggiornato al 15-5-2018

NOTIZIARIO  Maggio-Luglio 2018
  Da pochi giorni in pianura è iniziata la fioritura dell’acacia.  Gli alveari sono pronti, molti in procinto di sciamare  per cui dobbiamo intervenire oculatamente in apiario.  Quest’anno ho iniziato a confinare su favo per 12 giorni le regine degli alveari in sciamatura (con una visita intermedia per controllare le eventuali celle reali). Gli sciami primari raccolti stretti, sono già a mezzo melario.  In alcune zone della pianura è stato prodotto già un melario prima dell’acacia.  Nonostante le ultime due giornate di aprile molto ventose e le previsioni non ottimali dei primi giorni di maggio siamo fiduciosi.

Ad oggi sono molte le famiglie che chiedono il secondo melario e la fioritura dura almeno altri 10 giorni.  Per alcuni di noi che praticano la transumanza degli alveari dalla pianura alla collina, la fioritura in successione della acacia continua fino a fine mese.  Potrebbe … essere l’anno della robinia.
 
La pro loco, Apimarca e il Comune di Valle di Cadore

organizzano
Il Miele a Valle
Le buone norme di tecnica apistica e le tecnologie nella lavorazione del miele per ottenere produzioni di qualità.  Degustazione guidata dei principali mieli locali con la   d.ssa  Maria Lucia Piana.

Venerdì 25 maggio 2018  ore 20.00
presso il Centro Polifunzionale di Valle di Cadore

Per informazioni e prenotazione (obbligatoria)
Patty  3494547669         Andrea 3280987419
info@valledicadoredolomiti.it       bio@nonnagiovannina.it


 

ASSISTENZA TECNICA IN FORMA AGGREGATA

TREVISO     Via Canizzano 104/a   sede APIMARCA  
ore  20.00-23.00 Lunedì  07 maggio 2018,  04 giugno, 
02 luglio,   agosto  ferie.


SANTA  GIUSTINA (BL)     c/o sala riunioni Piscine Comunali 
ore 20.00-22,30   Giovedì  03 maggio 2018,  07 giugno,  05 luglio,    agosto  ferie.

PONZANO   c/o scuole vecchie Via Sant’Andrà   
Il I° Venerdì  del mese
dalle ore 20.30  su argomenti del  periodo apistico.  agosto  ferie. 
 (antoniozottarel@libero.it)

VALLE DI CADORE  c/o Centro Polifunzionale vicino ex stazione FS 
  ore 20-22.30   (depodestagigi@alice.it)
 Mercoledì 09 maggio, 13 giugno,  11 luglio, agosto  ferie.   
 
TARZO   c/o Sala pubblica Municipio Via Roma 42 
(l’ultimo martedì del mese ore 20.30-22.30)
 Martedì  29 maggio, 26 giugno,  31 luglio,   agosto  ferie.  
  (moz.bioapicoltura@alice.it)                                                
                                                      
Altri incontri sul territorio
              
 CASTELFRANCO  
 Martedì incontri teorici: Centro Culturale  via Larga n.1   Campigo ore 20.30  
Domenica incontri pratici: Apiario via Lovara ore 9.00 vicino protezione civile  (nardidino@libero.it)
Martedì    08  maggio   i lavori del mese   
Domenica  20 maggio    produzione nuclei 
Martedì    05 giugno    i lavori del mese        
Domenica  17 giugno    le patologie
Martedì    03  luglio    i lavori del mese 
Domenica  15 luglio    prove di antivarroa
agosto  ferie



PROGETTO: Caratteristiche della cera d’api (fogli cerei) e possibili ricadute sull’allevamento delle api.

La Giunta Regionale  Veneto  a margine dell’approvazione delle  modifiche alla legge regionale 23/94  ha stanziato  € 50.000,00 per il settore.  Noi di Apimarca ce l’abbiamo messa tutta affinché tali risorse venissero impiegate per finanziare le attrezzature e i laboratori di smielatura attraverso l’Avepa.  Col contributo del 40% si avrebbe avuto un investimento complessivo di ben € 150.000,00.   
                                                                   
“La Consulta ha evidenziato la non opportunità di finanziare investimenti per le aziende apistiche bensì di avviare un progetto di ricerca e studio dei fogli cerei presenti sul mercato”.   Il 10 aprile presso la Direzione Regionale è stato presentato il progetto.  Era presente l’Assessore Regionale Pan. In rappresentanza di Apimarca io e il dr. Pandolfi abbiamo chiesto “che i fogli cerei consegnati fossero preventivamente accompagnati da  analisi dei residui, per venir impiegati anche dalle aziende bio”;  altra Associazione ha avanzato dubbi sui tempi di consegna: “oramai siamo a melario, come facciamo a far costruire 3 fogli cerei ad alveare”; altra Associazione, non avendo ricevuto garanzie sull’assenza di residui ha deciso di non aderire al progetto “per non inquinare la cera degli associati”.  Non ci è stata data alcuna garanzia di analisi di laboratorio preventiva alla distribuzione dei fogli cerei anzi: “è cera convenzionale presente sul mercato, non adatta alle aziende bio e … la partecipazione al progetto è facoltativa!!”.
€ 50.000,00 così ripartiti: € 6.000,00 per il personale IZSVE e € 44.000,00 per l’acquisto di 26.000 fogli cerei.    
 Le associazioni hanno tempo fino al 5 maggio per aderire al progetto (Apimarca l’ha già fatto).
 Poi verranno ripartiti i fogli cerei tra la rappresentatività delle Associazioni (censimento di fine 2017).
Allegato al notiziario c’è la scheda A che l’apicoltore interessato al progetto deve compilare in ogni sua parte (compresa la sede dell’apiario per eventuali controlli) e restituirci entro il 10 giugno
I fogli cerei ricevuti da IZSVe verranno suddivisi tra i richiedenti (delibera del Direttivo sulle modalità) e consegnati gratis esclusivamente il 17 giugno.
Il 30 giugno è il  termine ultimo per l’inizio del progetto.   Entro il 15 settembre  l’apicoltore dovrà consegnarci l’allegato B (un questionario che ci lascia molto sconcertati) nel quale dovrà evidenziare se le api hanno/non hanno costruito i cerei  e se si sono rilevate “peste americana, peste europea e tarma della cera”.       Come a dire:  api venete fate da cavie alla cera del commercio!!    
Per la buona riuscita della distribuzione, gli apicoltori aderenti al progetto devono venire domenica 17 giugno con idonee scatole per contenere i fogli cerei.



ANTIVARROA ESTIVO
Vedere il video: “protocollo antivarroa Apimarca” di Fabio Vio


Sono ben 13 gli acaricidi autorizzati in Italia per il controllo della varroa: API LIFE VAR, APIGUARD, THYMOVAR, APIVAR,  APITRAZ, APIBIOXAL,  OXUVAR, MAQS, VARTERMINATOR, APIFOR60, APISTAN, POLYVAR e VARROMED (maggiori informazioni potrete richiederle ai Tecnici Apistici in possesso delle schede tecniche distribuite da Apimarca durante l’aggiornamento annuale). 10 giugno prossimo

APIMARCA ritiene di mantenere inalterato da almeno 10 anni  il protocollo di contenimento estivo della varroa per i positivi risultati fin qui manifestati:  Confinamento regina su favo  oppure  Api Life var.

 Confinamento regina su favo: inserire la regina nella Bi Gabbia  o altre simili, su un favo costruito, posizionarla al centro del nido e levare l’escludiregina tra nido e melario (in questo modo l’alveare resta in produzione per altri 20 giorni).   Al 20° giorno levare il melario, liberare la regina, ritirare il favo trappola che contiene 60-80% delle varroe  presenti nella famiglia e stimolare la deposizione.    Al 25° giorno controllare che tutta la covata sia sfarfallata e intervenire con acido ossalico Api-Bioxal   
 
Il Blocco  di  covata  con la reclusione della regina nella gabbietta Mozzato atta a consentire il passaggio delle api ma non la deposizione della regina. 

Api Life var :  Visitare i nidi per eliminare situazioni di orfanità o peggio ancora di famiglie fucaiole; pulire i vassoi e stendere un velo di olio di vasellina, talco non profumato o meglio ancora un foglio adesivo della grandezza del vassoio (per evitare la risalita degli acari); levare i melari, mettere la porticina in posizione primaverile.  La sera precedente l’intervento inserire  un pezzettino di Api Life var per abituare le api all’odore.   Una tavoletta (metà del contenuto della busta) spezzata in quattro parti disposte sui portatavi alla periferia della zona di covata.  Ripetere per altre 3 volte (4 interventi totali) a distanza di 5-6 giorni.     Rimuovere i residui delle tavolette alla fine degli interventi.   Il prodotto può dar  problemi di saccheggio in periodo di carestia e abbandono del nido con temperature elevate. La nutrizione stimolante degli alveari, aumenta l’efficacia dell’intervento con Api Life var.                 Intervenire con lo stesso antivarroa su tutto l’apiario



RITIRO  ANTIVARROA

 Domenica 17 giugno 2018 a Treviso in via Canizzano 104/A
    con la presenza dei Tecnici Apistici
Ore  9.00 - 10.00  Registrazione dei presenti 
Ore  10.00    Presentazione dell’arnia in canapa.
Ore  11.00 -12.00    Pratica in apiario: l’intervento estivo antivarroa e il test dello zucchero a velo
Ore 12.30:   Pizza in compagnia (su prenotazione entro le ore 10.00).   
Ore 9-12 ritiro antivarroa (con la presenza di un incaricato della ditta fornitrice).

 APIMARCA anticipa il contributo spettante per l’antivarroa sufficiente a trattare gli alveari censiti in BDA e fornisce gratuitamente il Registro dei Trattamenti previsto dall’art. 79 del Dlgs 193/2006.
L’APICOLTORE alla prenotazione dell’antivarroa dovrà pagare la differenza tra il costo totale meno il contributo concesso (il 50% dell’imponibile + l’iva) e dovrà ritirare l’antivarroa esclusivamente  il 17 giugno a Treviso ore 9-12.  

  Di seguito il modulo di prenotazione con gli importi che il socio dovrà pagare alla prenotazione:           Prenotare  entro il 10 giugno      

 

Api life var  (1 confezione di 2 tavolette)
2 confezioni per alveare
 
x      0,87   
 
Api-Bioxal  da    35 g    vale  per 10 alveari
 
x      4,20     
 
Api-Bioxal  da  175 g    vale  per 50 alveari
 
x   18,60   
 
Api-Bioxal  da  350 g    vale  per 100 alveari
 
x   29,40    
 


       Totale 
 









  CORSO di FORMAZIONE SPECIALISTICO:  L’ALLEVATORE di API REGINE
Sede:  Treviso Via Canizzano 104/A          Programma dell’ultima lezione: 
Sabato 26 maggio 2018  ore  16.00-18.00  Pratica in apiario c/o Apicoltura Cassian 
             Possono e devono partecipare solo gli iscritti al corso.

BIO: i soci che sono certificati BIO da un organismo di controllo sono pregati di comunicarcelo entro  il   10 giugno prossimo.  Esempio Rossi Pietro certificato da Bios oppure Icea  ecc.


 DALLA REGIONE VENETO SULLA MOVIMENTAZIONE DEGLI ALVEARI

13 febbraio 2018   prot. 55451          



Indicazioni di Apimarca a chi  fa nomadismo:  all’interno della stessa provincia per spostamenti tra apiari già censiti in BDA, nessun aggiornamento della BDA ma solo la compilazione cartacea del modello C come  documento di trasporto.  Per spostamenti fuori provincia o in un sito non registrato in BDA va fatto l’aggiornamento della BDA col modello C e la stampa del relativo documento di trasporto.   In entrambi i casi nessuna attestazione sanitaria. 

Il censimento alveari di fine anno è gratis mentre per inserimenti di altri apiari o modifiche in corso di stagione della BDA viene chiesto un contributo straordinario annuale di € 10,00. 

IN BIBLIOTECA l’interrogazione del Consigliere Regionale Pietro Dalla Libera sull’opportunità di utilizzo dei 50.000,00 euro per la ricerca delle proprietà alimentari nutraceutiche e medicamentose del miele e non  sempre alla ricerca di elementi dannosi in esso contenuti.
  

Povellato Pietro è mancato.   Dal carattere buono, sempre presente ai nostri incontri.  Già premiato come “Maestro di Apicoltura” e come “Inventore Apistico” per le sue realizzazioni, tra le quali l’aspiratore per pappa reale auto costruito col compressore di un frigo  e  l’aspira sciami adattando un aspirapolvere.       
Grazie Pietro per quanto di bello e buono ci hai trasmesso.                                                                                 

 
Vasi per il miele:  viene previsto un secondo ordine con consegna durante gli incontri di inizio luglio.
Utilizzare la scheda di prenotazione della circolare di gennaio-aprile 2018 (prenotazioni entro il  17 giugno)


Treviso 04 maggio 2018              Treviso Via Canizzano 104/a           Il Presidente Apimarca  Cassian Rino